Commentiamo insieme la Milano fashion week: giorno #2 (18/09)

Ciao!!

Anche oggi parliamo della Milano Fashion Week e delle sfilate che si sono svolte il 18 Settembre.

In questo articolo commenterò insieme a voi tutte le sfilate.

Questa seconda giornata vede come protagoniste le sfilate di Daniela Gregis, Moschino, Ports 1961, Prada, Cristiano Burani, Costume National, DSQUARED2, Just Cavalli, Uma Wang, Fendi, Blugirl, Emporio Armani, Max Mara.

Iniziamo dalla sfilata di Daniela Gregis. Ammetto che questa sfilata non mi ha entusiasmata. I colori predominanti sono stati sopratutto tre: il bianco, l’azzurro cielo e l’arancio. I modelli degli abiti sono molto semplici, a volte mediocri tanto da sembrare vestaglie da notte o camici ospedalieri. Gli aspetti positivi di questa sfilata sono stati l’atmosfera che si è creata, poichè mi sono sentita catapultata in mezzo a magnifici paesaggi greci e la particolarità dei tessuti (tessuti simil-garza, grezzi e cotone rigido).

XMTtjbm1pX2Ntc3BpY3R1cmU7aW1hZ2U7aWQ7NjM0NDA=__W282H400R79BTRANSP___32625764 XMTtjbm1pX2Ntc3BpY3R1cmU7aW1hZ2U7aWQ7NjM0NTE=__W282H400R79BTRANSP___8440dc0f XMTtjbm1pX2Ntc3BpY3R1cmU7aW1hZ2U7aWQ7NjM0NTk=__W282H400R79BTRANSP___8e082810

Altra sfilata del giorno è stata quella di Moschino. Sfilata che molte delle più famose fashion blogger hanno fotografato e riportato sui social. La collezione presentata da Moschino ritengo che sia stata una delle più stravaganti e divertenti, tanto da sembrare provocatoria. Le modelle sembravano uscite tutte dallo stesso stampo, stile Barbie. Gli abiti e i colori molto appariscenti sembravano più dei costumi che dei veri e propri capi d’abbigliamento.

moschino2 moschino3 moschino1

Passiamo ora alla sfilata di Ports 1961, dove vengono fatti sfilare abiti di colori molto tenui (bianco, taupe, color sabbia,  nero classico). I modelli sono molto eleganti e cadono morbidi sulla figura, una nota sbarazzina è data da delle trasparenze sui tessuti.

2961 19612 19613

Eccoci alla sfilata di Prada! Una sfilata che si è rivelata un po’ smorta rispetto alle mie aspettative, ma comunque bella da vedere. I colori che predominano in questa collezione non sono affatto vibranti ma freddi. La maggior parte dei capi presenta dei filetti in rilievo che seguono e scolpiscono la figura. Sono state usate delle fantasie patchwork e damascate e il colore che ritorna continuamente è il nero.

prada1 prada2 prada3

Cristiano Burani punta tutto sul quadrato, sia per quanto riguarda le fantasie che le traforature, e sui contrasti di bianco e nero e tessuti rigati rossi o neri.

cristiano1 cristiano2 cristiano3

Costume National propone una collezione che mi è sembrata non avere un filo conduttore unico se non per l’uso degli stessi accessori (come le vele o li lacci a chiusura molto simili a quelli di Gucci -vedi https://italianoutfitter.wordpress.com/2014/09/21/commentiamo-insieme-la-milano-fashion-week-giorno-1-1709/). I colori sono cupi e gli oufit oscillano da total black a capi neri abbinati o al viola o al color petrolio.

costume1 costume2 costume3

I gemelli Caten di DSQUARED2 decidono di giocare con i colori e di renderli protagonisti accostandoli con il bianco neutro. Suddividerei la gamma degli abiti usciti in passerella in tre categorie: capi bianchi abbinati a un pezzo molto colorato, capi con applicazioni che amplificano il volume, capi con fantasie geometriche (per lo più rettangolari) coloratissime.

dsq1 dsq2 dsq3

E ora Just Cavalli. Penso che nella sua collezione ci sia la più grande quantità di fantasie mai viste in una sola sfilata. Fantasie che riempiono i capi nella loro totalità, che si confondono le une con le altre equilibrandosi a vicenda.

cava1 cava2cava3

Colori caldi invece per Uma Wang e il concetto del dividere il corpo femminile in sezioni verticali o orizzontali.

uma1 uma2 uma3

La collezione che propone Fendi unisce il nero a fantasie color pastello e a stampe ripetute sulla maggior parte dei capi, come se fossero un segno di riconoscimento per questo marchio. Ripetuta è anche la “linea orizzontale” che vediamo negli intagli o nelle applicazioni sugli abiti.

fendi1 fendi2 fendi3

Parlando della collezione di Blugirl mi sento romantica, proprio come gli abiti che ci propone. Merletti, balze, tessuti leggeri e stampe floreali tutto abbinato a tronchetti in pelle che rendono il tutto un po’ più rock.

blu1 blu2 blu3

La sfilata di Emporio Armani la rinominerei “nel blu dipinto di blu”…il blu è il colore dominante di questa collezione e viene abbinato sapientemente col nero e anche qui ritroviamo le righe orizzontali.

arm1 arm2 arm3

THE LAST BUT NOT THE LEAST, Max Mara. Dando un’occhiata veloce la fantasia che predomina è quella dei pois, piccolissimi che si fanno notare con discrezione sia sugli accessori che sugli abiti.

max1 max2 max4

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...